Risultati della ricerca

CASA&VALORI ADERISCE A FIAIP

logo-fiaip

In Italia sono presenti diverse federazioni e associazioni di agenti immobiliari, ma Casa&Valori – Servizi immobiliari integrati, ha scelto di aderire alla FIAIP – Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali perché si riconosce nel suo codice deontologico, ovvero in quelle norme di comportamento alle quali i suoi aderenti sono obbligati ad attenersi. Tali norme sono state scritte soprattutto A TUTELA DEI CLIENTI, ma anche del pubblico, degli istituti bancari, dei colleghi e della stessa FIAIP.

Fra i tanti obblighi che comporta essere associato FIAIP ne riassumiamo alcuni che sposano perfettamente i nostri principi etici e i nostri Valori.

Nell’attività professionale, ma anche extra-professionale, l’associato FIAIP deve sempre ispirarsi ai principi etici quali lealtà, fedeltà diligenza e correttezza. Deve avere rispetto delle leggi ed evitare comportamenti equivoci, avendo come unico obbiettivo la migliore realizzazione degli interessi dei suoi clienti. L’associato e i suoi collaboratori hanno, inoltre, l’obbligo di rispettare il segreto professionale, di stipulare con i propri clienti contratti chiari, con compensi fissati in anticipo e privi di possibili diverse interpretazioni.

Per quanto riguarda i rapporti con i colleghi delle altre agenzie immobiliari, la FIAIP invita i propri soci a mantenere con loro comportamenti ispirati a lealtà e correttezza, evitando di procurarsi dei vantaggi a loro danno o di denigrarli in qualunque modo. Inoltre la FIAIP promuove un Regolamento di Collaborazione Nazionale” che regola gli eventuali incarichi congiunti e l’equa suddivisione dei compensi tra agenzie immobiliari aderenti. In un’ottica di servizio ai propri clienti, Casa&Valori è da sempre favorevole alla collaborazione tra agenzie.

L’ultimo articolo,  n. 44, del codice deontologico FIAIP riassume i suoi princìpi citando le regole fissate da Eneo Domizio Ulpiano, giurista romano del II sec, d.C.:

Honeste vivere (vivere onestamente),

Alterum no laedere (non arrecare danno ad altri),

Suum cuique tribuere (attribuire a ciascuno il suo).